L’oplontina ha curato i bouquet per gli atleti, gli allestimenti floreali e il cesto omaggio per il presidente Mattarella

Alle Universiadi 2019 di Napoli c’è anche un pizzico di Torre Annunziata. L’oplontina Alba Esposito ha provveduto a tutti gli ornamenti floreali della manifestazione sportiva universitaria, che ieri ha preso ufficialmente il via con la cerimonia d’apertura allo Stadio San Paolo.

“E’ stato bello e allo stesso tempo stancante – ha dichiarato Alba Esposito. Ieri eravamo tutti soddisfatti, perché abbiamo visto per cosa stiamo lavorando. Devo ringraziare il Consorzio Produttori Florovivaisti Campani Gaia Florum, che mi hanno dato la possibilità di mettere a disposizione la mia inventiva per un evento di portata Mondiale come le Universiadi”.

Il nutrito staff, messo in piedi per l’occasione da Gaia Florum, con il supporto del Consorzio Produttori Florovivaisti della Campania e degli altri operatori del settore, hanno fornito le orchidee del Vesuvio, le ortensie, le peonie e le piante da esterno che hanno adornato per l’occasione l’area vip e hospitality del San Paolo. I fiori sono stati forniti dall’Azienda Colonna, dai Vivai Vesuviani di Michele e Nicola Ambrosio, dai Vivai Cascone di Luigi Cascone, da Fiori Coop. Sant’Antoniio, dalla Original Flower srl di Vincenzo Nocera, dalla Nuova Floricoltura Meridionale di Luigi d’Amora, dalle aziende florovivaistiche Angelo Cannavacciuolo. Mentre il tappeto è stato fornito dall’azienda fratelli Buonocore.

La fiorista di Torre Annunziata ha creato anche il cesto che i florovivaisti hanno voluto regalare al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. “Ho deciso di comporlo utilizzando i colori della bandiera europea e quella italiana. All’interno c’erano rose, ortensie e curcuma”.

Ora Alba Esposito sta lavorando in maniera incessante per i bouquet da destinare ai vincitori delle varie discipline. Tutti avranno un significato particolare. “Mi sto ispirando alla barriera corallina, che sta andando in estinzione – ha aggiunto- Sono molto sensibile a tale problematica e per questo ho deciso di sottolinearla. Inoltre per il confezionamento ho utilizzato tutto prodotti riciclabili e ecologici”.

Fonte lostrillone.tv

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *